Home » Documenti

Azione 19 - After LIFE communication plan

pubblicato il 01/01/1970 da Comune di Firenze
 

Azione 19 - Layman's Report

pubblicato il 01/01/1970 da Comune di Firenze
 

Azione 1 - Management del progetto e coordinamento delle attività

Abstract: Management del progetto e coordinamento delle attività

L'Azione 1 consiste nelle seguenti attività:

- coordinamento del progetto e definizione dell'agenda dei meeting delle prime azioni;

- definizione database informazioni relative al Comune di Firenze e definizione delle possibili aree di intervento pilota.

 

pubblicato il 09/23/2011 da Comune di Firenze
 

Protocollo di monitoraggio

Nel Protocollo di monitoraggio, al quale si fa riferimento per l'Azione 1 di gestione e coordinamento del Progetto, sono illustrate la composizione del Team di monitoraggio, la metodologia e le attività di monitoraggio, nonché i risultati attesi. 

pubblicato il 09/23/2011 da Comune di Firenze
 

Azione 10 - Raccolta dei dati non acustici: psico-acustica

Abstract: Raccolta dei dati non acustici: psico-acustica

L'obiettivo di questa azione è di realizzare uno studio sull'impatto che l'inquinamento acustico ha nella vita quotidiana delle persone che frequentano e vivono nelle aree individuate come scenari pilota (Scuola primaria Don Minzoni; area critica urbana di Brozzi/Quaracchi). Informazioni di natura psico-acustica, cioè sulla percezione del rumore da parte dei fruitori degli scenari individuati, sono state raccolte somministrando a questi ultimi questionari elaborati ad hoc. 

Il percorso metodologico dell'azione 10 è stato il seguente:

1. analisi dei riferimenti bibliografici inerenti metodologie ed esperienze di progettazione di risanamento acustico basate sui risultati di raccolte di dati non acustici (allegato 1);

2. strutturazione dei questionari da somministrare ai fruitori (allegati 2 e 3);

3. analisi sociologica mediante la compilazione del questionario da parte di tutte le categorie di utenza;

4. elaborazione statistica dei dati;

5. sintesi dei risultati con indicazione delle linee guida per la progettazione.

pubblicato il 09/26/2011 da Comune di Firenze
pubblicato il 09/26/2011 da Comune di Firenze
pubblicato il 09/26/2011 da Comune di Firenze
pubblicato il 09/26/2011 da Comune di Firenze
pubblicato il 09/26/2011 da Comune di Firenze
 

Azione 14 - Raccolta dei dati non acustici (scenario post-operam

L'obiettivo di questa azione è quello di raccogliere dati per la valutazione del livello di soddisfazione relativo agli interventi realizzati, con particolare riferimento alla percezione del rumore nello scenatio post- operam. Il percorso metodologico dell'azione 14 si fonda sull'elaborazione e somministrazione di questionari agli utenti delle aree pilota. I dati raccolti sono stati trasmessi al DMTI-UNIFI e saranno utilizzati per l'ottimizzazione dell'azione 16. In accordo con DMTI_UNIFI i dati relativi allo scenario della scuola "Don Minzoni" sono stati integrati con ulteriori dati raccolti presso un altro scenario in cui è stato realizzato un intervento di risanamento acustico di tipo tradizionale al fine di poter utilizzare un metodo di valutazione di tipo comparativo.

pubblicato il 10/23/2013 da Comune di Firenze
 

Azione 3 - Rapporto sulla rilevazione e classificazione di conflitti tra la legislazione nazionale italiana e quella europea

L’azione 3 riguarda la raccolta e l’analisi critica degli atti legislativi e delle norme tecniche vigenti in Italia e negli Stati Membri della Comunità Europea, relativamente alla pianificazione e alla gestione dell’inquinamento acustico, con particolare attenzione ai temi del risanamento. Nel Rapporto sono presentati il percorso di indagine ed i risultati delle attività condotte relativamente alla raccolta ed analisi comparativa dei sistemi legislativi, che hanno consentito di individuare e classificare i conflitti esistenti, le sovrapposizioni, gli ampliamenti, le lacune, le criticità. Sono stati quindi definiti i criteri per la valutazione dell’entità dei conflitti e l’indice di valutazione NCNE (Number of Normative Conflicts between National and European levels), che hanno consentito di evidenziare gli ambiti che richiedono necessariamente una risposta, atta ad evitare una stasi nel processo di implementazione della Direttiva END.

 

pubblicato il 10/13/2011 da ISPRA
pubblicato il 10/18/2011 da ISPRA
 

Azione 6 - Rapporto sulla individuazione di soluzioni metodologiche dei conflitti tra la legislazione nazionale e regionale italiana e quella europea

L’azione 6 è finalizzata all’individuazione di soluzioni metodologiche dei conflitti evidenziati tra la legislazione nazionale e regionale italiana e quella europea, emersi dall’analisi condotta nelle precedenti azioni. Obiettivo specifico è definire e proporre una struttura organica di proposte metodologiche e a tal fine le differenti tipologie di conflitti evidenziate tra i sistemi legislativi considerati sono state analizzate e strutturate in macro aree, alle quali appartengono criticità con caratteristiche simili e tra loro omogenee, rispetto alle quali è possibile proporre soluzioni unitarie e coerenti. In seguito all’individuazione delle macro area di criticità, è stato avanzato un insieme di proposte metodologiche, finalizzato alla soluzione dei conflitti, che si caratterizza quale insieme di strumenti di armonizzazione, strutturato in modo da essere applicabile sia relativamente alle singole parti, sia come struttura unitaria e organica. I Colleghi del Network Eurocities sono stati invitati a condividere le esperienze riguardanti le soluzioni delle criticità riscontrate negli altri Stati Membri, mediante la compilazione di una scheda relativamente alle macro aree di criticità sopra menzionate.

pubblicato il 10/13/2011 da ISPRA
pubblicato il 10/17/2011 da ISPRA
pubblicato il 10/17/2011 da ISPRA
 

Azione 11 - Rapporto sull’analisi degli interventi strategici

L’azione 11 è finalizzata all’analisi e alla valutazione dell’efficacia degli interventi strategici, individuati nell’Azione 7, volti alla riduzione dell’inquinamento acustico. Relativamente ad ogni sistema di interventi sono stati studiati i campi di applicazione, le esperienze pregresse, i riferimenti in letteratura, i metodi e le tecniche di analisi e di valutazione dell’efficacia. Sono stati individuati interventi relativi alla progettazione e gestione della viabilità (area Peretola-Brozzi), mediante l’utilizzo di strumenti di valutazione previsionale (Traffic Management Model) e interventi di riqualificazione dell’arredo e del paesaggio sonoro (area Rifredi-Careggi), con sperimentazione della metodologia di progettazione partecipata. L’esperienza condotta nell’ambito dell’analisi degli interventi dedicati alle aree pilota ha consentito di generalizzare il percorso collaudato, individuando indirizzi di carattere generale, con indicazioni di procedure in grado di fornire supporto nella valutazione ed individuazione degli interventi strategici, nelle fasi di progettazione antecedenti alla realizzazione degli interventi.

pubblicato il 10/13/2011 da ISPRA
 

Azione 17 - Proposte di revisione della legislazione italiana e della Direttiva END

Sono pubblicate le Linee Guida per una pianificazione integrata dell'inquinamento acustico in ambito urbano e le Proposte di revisione della legislazione nazionale italiana e della Direttiva 2002/49/CE.

Le Linee Guida per una pianificazione integrata dell’inquinamento acustico in ambito urbano sono finalizzate all’individuazione di criteri di armonizzazione e integrazione degli strumenti di gestione del rumore, a livello Regionale e Nazionale, con le prescrizioni introdotte dalla Direttiva 2002/49/CE, e alla definizione di uno schema metodologico di Piano di Azione Integrato, quale strumento completo e omogeneo di gestione dei problemi derivanti dall’inquinamento acustico, capace di garantire il coordinamento dei piani nazionali e comunitari vigenti, supportando il processo di implementazione della END. Le proposte di modifica, revisione e aggiornamento degli attuali strumenti legislativi e la proposta di emanazione di nuove leggi, quali risposte alle criticità evidenziate, sono descritte nelle  “Proposte di revisione della legislazione nazionale italiana e della Direttiva 2002/49/CE”, dove sono individuati gli adeguati spazi legislativi, atti a garantire una armonizzazione delle prescrizioni introdotte dalle leggi nazionali, in merito agli strumenti di gestione del rumore, con gli adempimenti previsti in ambito comunitario. Sono riportate, in Allegato, le schede di sintesi, riguardanti i principali aspetti affrontati nelle Linee Guida.

 

pubblicato il 05/28/2013 da ISPRA
pubblicato il 05/28/2013 da ISPRA
pubblicato il 05/28/2013 da ISPRA
pubblicato il 06/06/2013 da ISPRA
pubblicato il 06/06/2013 da ISPRA
 

Azione 5 - Soluzioni per il risanamento acustico in ambito urbano. Raccolta e analisi di esperienze di interventi

Abstract: Raccolta e analisi di esperienze di interventi.

Per il raggiungimento degli obiettivi di cui all'azione 5, si sono seguite una serie di attività volte alla strutturazione di una checklist di raccolta dati, riguardanti in particolare le diverse soluzioni e i possibili interventi per il risanamento acustico adottati da città italiane ed europee in area urbana. Il risultato atteso di questa azione è la raccolta di informazioni catalogate in base alla tipologia di progettazione.

 

 

 

pubblicato il 09/12/2011 da VIE.EN.RO.SE.
 

Azione 9 - Progettazione acustica e civile di interventi di mitigazione acustica

Abstract: Progettazione acustica e civile di interventi di mitigazione acustica.

Per il raggiungimento degli obiettivi di cui all'azione 9 sono state seguite una serie di attività finalizzate alla progettazione acustica e civile di interventi per il risanamento acustico. Dopo una fase preliminare, l'analisi acustica degli scenari è stata condotta con sopralluoghi e simulazioni acustiche. I risultati dell'azione 9 sono l'effettiva progettazione acustica e civile degli interventi di riqualificazione acustica per le due aree pilota del progetto.

 

pubblicato il 09/12/2011 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 10/29/2012 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 10/29/2012 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 10/30/2012 da VIE.EN.RO.SE.
 

Azione 13 - Controllo progressivo dell'esecuzione dell'intervento

Abstract: Controllo progressivo dell'esecuzione dell'intervento.

Durante la realizzazione delle soluzioni applicate ai casi pilota, la corretta installazione degli elementi acustici progettati è supervisionata da progettisti; in tal modo sarà possibile risolvere i problemi emergenti e apportare le eventuali modifiche al progetto, se necessarie. La supervisione è assicurata dalla presenza in cantiere di almeno un progettista nonché del project manager nei momenti più decisivi. Lo scopo di questa azione è di accurare il rispetto delle scelte di progettazione così come delle tecniche da adottare. I risultati attesi sono la piena corrispondenza delle soluzioni di mitigazione realizzate con i rispettivi progetti,  in modo che i risultati finali raccolti durante le misurazioni dell'ispezione finale saranno quelli attesi.

pubblicato il 01/30/2013 da VIE.EN.RO.SE.
 

Azione 22 - Gestione tecnica del progetto

Abstract: Gestione tecnica del progetto.

Questa fase contiene le attività specifiche di gestione del progetto legate alle azioni 8, 9, 10, 11, 12 e 13, ed è condotta dal Technical Project Manager insieme ad un Assistente. L'Unità di Monitoraggio Tecnico è responsabile per la gestione del progetto, in particolare per i controlli tecnici (conformità alle norme, agli standard, ecc.) e per la supervisione in generale dell'implementazione (progettazione e subappalto degli interventi, programmazione delle attività, ecc.). Oltre a questo, sotto il coordinamento delle strutture della Gestione generale del progetto, l'Unità di Monitoraggio Tecnico supervisionerà tutte le azioni tecniche, fornendo consigli e soluzioni per implementarle. I risultati attesi di questa azione sono dei rapporti specifici sulla Gestione tecnica del progetto.

pubblicato il 01/18/2013 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 01/18/2013 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 01/18/2013 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 01/18/2013 da VIE.EN.RO.SE.
pubblicato il 01/30/2013 da VIE.EN.RO.SE.
 

Azione 2 - Raccolta Database per la realizzazione di Mappatura Acustica e Piano d'Azione

Abstract: Raccolta Database per la realizzazione di Mappatura Acustica e Piano d'Azione

L'obiettivo di questa Azione è quello di realizzare una Mappatura Acustica e un Piano d'Azione per la città di Firenze, analizzando e comparando i database e le procedure in materia sviluppate da altre città sia italiane che europee. L'Azione 2 si è svolta in riferimento ai seguenti task:

1. contatti con le città italiane ed europee più virtuose, definite sulla base dell'indagine preliminare condotta nell'Azione 5 a cura di Vie EN.RO.SE., attraverso incontri con le autorità e somministrazione diretta di una check list;

2. raccolta dati;

3. valutazione dei risultati delle indagini e individuazione delle maggiori criticità/incoerenze delle strutture dati e delle metodologie.

 

 

pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
 

Azione 7 - Studio di fattibilità delle soluzioni metodologiche e progettazione del sistema. Selezione dei casi studio e definizione delle procedure di acquisizione dati

Abstract: Studio di fattibilità delle soluzioni metodologiche e progettazione del sistema. Selezione dei casi studio e definizione delle procedure di acquisizione dati  

L'obiettivo dell'Azione 7 è quello di formulare delle procedure operative adeguate all'implementazione di soluzioni metodologiche, approfondendo in particolare alcune tematiche:

i) macroaree relative ad aree critiche e ad aree quiete che hanno evidenziato l'assenza di una metodologia implementativa (le macroaree di riferimento sono quelle riassunte da ISPRA nell'Azione 6);

ii) mappatura acustica strategica;

iii) gestione delle criticità.

Nell'Azione 7, le procedure operative proposte per ogni tematica vengono esaminate nel dettaglio.  

L'Azione si è svolta in riferimento ai seguenti task:

1. analisi delle soluzioni metodologiche e studio di fattibilità;

2. progettazione del sistema (database e procedure);

3. selezione dei casi studio e definizione delle procedure di acquisizione dati. 

pubblicato il 09/26/2011 da DMTI
 

Azione 16 - Ottimizzazione del sistema

L’obiettivo principale dell’azione 16 è quello della validazione/ottimizzazione delle procedure proposte nell’azione 7. In particolare, nel corso dell’azione 7 erano state esplicitate le soluzioni tecnico-implementative per la definizione di mappature acustiche e piani d'azione. Nell'azione 16, anch'essa assegnata a UNIFI, sono state verificate la fattibilità e l'applicabilità del metodo indicato in riferimento al database geografico-informativo del Comune di Firenze.
Per quanto riguarda tutte le assunzioni riportate nel report dell’azione 7, in particolare quelle che prevedevano un intervento normativo a livello regionale e/o nazionale, esse sono state sottoposte all'attenzione degli altri partner del progetto ed i risultati della consultazione sono stati riportati nel report dell'azione 16 oppure rimandati alle azioni 17 e 18 per una più ampia trattazione a cura rispettivamente dei partner ISPRA ed ARPAT.
In riferimento ai risultati degli interventi specifici nelle aree pilota “Don Minzoni” e “Brozzi-Quaracchi”, nel corso dell'azione 16 è stato valutato attraverso opportuni indicatori la bontà del nuovo iter di progettazione proposto per la soluzione delle criticità.

pubblicato il 11/15/2013 da DMTI
 

Azione 18 - Proposte di revisione della normativa regionale in materia di rumore (Action 18 - Proposal for a Revision of the Regional Legislation)

Le attività nell'Azione 18 sono incentrate nel definire una proposta di revisione della normativa regionale in materia di rumore che possa superare le criticità emerse durante l'Azione 4 prendento in considerazione le indicazioni delle diverse azioni del progetto.

pubblicato il 09/11/2013 da ARPAT
 

Azione 15 - Campagna di misura del rumore post operam acquisizione dei dati per la procedura di ottimizzazione (Action 15 - Post-operam Noise Measurement Campaign, Acquisition of integrating Data for Procedure Optimization)

Bozza dei primi risultati della campagna di misura del rumore dopo gli interventi presso la Scuola "Don Minzoni" (vedi Azione 8 per i risultatti della misure di rumore ante operam)

Post operam noise measurements at  "Don Minzoni" school - DRAFT VERSION - First results

pubblicato il 12/21/2012 da ARPAT
 

Progress report 01/08/2010-28/02/2011

Presentazione di ARPA Toscana del 20/04/2011 in occasione della riunione di monitoraggio con Gallorini Astrale GEIE - Timesis Monitoring Team - LIFE+

 

Azione 4 - Rapporto sulla rilevazione e classificazione di conflitti tra la normativa regionale toscana e quella nazionale italiana

Nell'Azione 4 la normativa regionale toscana in materia di rumore ambientale è stata raccolta e analizzata per poi operare un confronto con la normativa nazionale italiana, evidenziando ogni eventuale conflitto esistente tra le due  o qualsiasi eventuale mancanza di normativa dovuti ai diversi contesti legislativi e temporali in cui gli standard specifici sono stati sviluppati. Questi "errori" sono stati conteggiati e soppesati a seconda dell'effetto che potrebbero produrre, ad esempio fermare o rallentare il processo di bonifica dell'impatto acustico.

 

pubblicato il 05/04/2011 da ARPAT
 

Azione 8 - Rapporto sulla campagna di misure ante operam

Nel rapporto si dettaglia la metodologia di indagine

  • Misura dei livelli sonori di lungo periodo
  • Conteggio del traffico veicolare
  • Misure di breve durata

delle misure ante operam.
 

pubblicato il 04/20/2011 da ARPAT
 

Azione 8 - Rapporto sulla campagna di misure ante operam

Obiettivo dell’azione 8 è di fornire le basi per le fasi di progettazione degli interventi di mitigazione acustica e/o conservazione delle aree quiete attraverso la caratterizzazione acustica ante operam delle sorgenti sonore di tipo stradale nelle aree pilota. Inoltre la valutazione ante-operam serve a definire preventivamente e verificare, poi, l’efficacia dell’intervento in indicatori appropriati.
Le aree pilota oggetto del progetto H.U.S.H. sono due:
- il borgo di Quaracchi, alla periferia nord ovest del comune di Firenze;
- la sede della scuola elementare Don Minzoni, in via Reginaldo Giuliani.
Le campagne di misura sono state progettate ad hoc, in maniera da fornire l’informazione più completa in funzione del sito in esame e delle caratteristiche dell’intervento di risanamento ipotizzate.

pubblicato il 04/27/2011 da ARPAT